Studio Legale Maggio Barone https://www.studiolegalemaggiobarone.it Consulenza Legale Online Mon, 04 May 2020 18:05:34 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.4.1 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/wp-content/uploads/2018/06/cropped-studio-legale-maggio-barone-32x32.jpg Studio Legale Maggio Barone https://www.studiolegalemaggiobarone.it 32 32 Modulo Autocertificazione Fase 2 – dal 4 Maggio 2020 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autocertificazione-fase-2-dal-4-maggio-2020/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=modulo-autocertificazione-fase-2-dal-4-maggio-2020 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autocertificazione-fase-2-dal-4-maggio-2020/#respond Mon, 04 May 2020 15:58:52 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1695 Ecco l’ultima versione del modulo per l’autocertificazione necessario per muoversi e spostarsi nonostante le restrizioni per il Coronavirus (Covid-19), valido per la cosiddetta “Fase 2” a partire da Lunedì 4 Maggio 2020. I motivi per cui è possibile spostarsi sono sostanzialmente: comprovate esigenze lavorative assoluta urgenza situazione di necessità motivi di salute Potete scaricare il ... Leggi tutto Modulo Autocertificazione Fase 2 – dal 4 Maggio 2020

L'articolo Modulo Autocertificazione Fase 2 – dal 4 Maggio 2020 proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Ecco l’ultima versione del modulo per l’autocertificazione necessario per muoversi e spostarsi nonostante le restrizioni per il Coronavirus (Covid-19), valido per la cosiddetta “Fase 2” a partire da Lunedì 4 Maggio 2020.

I motivi per cui è possibile spostarsi sono sostanzialmente:

  • comprovate esigenze lavorative
  • assoluta urgenza
  • situazione di necessità
  • motivi di salute

Potete scaricare il modulo di autocertificazione per la “Fase 2” valido esclusivamente per gli spostamenti all’interno della Regione Sicilia e il modulo valido per gli spostamenti nelle altre regioni italiane.

Per qualsiasi dubbio o chiarimento in merito al decreto del presidente del Consiglio del 26 Aprile, quello che regola e dà avvio alla “Fase 2”, è possibile fare riferimento alle FAQ pubblicate sul sito del governo.

Clicca sul pulsante di tuo interesse per scaricare il modulo:

L'articolo Modulo Autocertificazione Fase 2 – dal 4 Maggio 2020 proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autocertificazione-fase-2-dal-4-maggio-2020/feed/ 0
Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza https://www.studiolegalemaggiobarone.it/coronavirus-riapertura-attivita-commerciali-e-sicurezza/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=coronavirus-riapertura-attivita-commerciali-e-sicurezza https://www.studiolegalemaggiobarone.it/coronavirus-riapertura-attivita-commerciali-e-sicurezza/#respond Fri, 17 Apr 2020 10:14:04 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1674 Alla luce dell’ultimo DPCM del 10 Aprile Marzo 2020 a partire dal 14 aprile riaprono le attività commerciali individuate nel suddetto provvedimento. A tali esercizi commerciali si applicano le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da coronavirus (Covid-19), già in larga parte attuate nei negozi di alimentari. Vale la regola generale del distanziamento interpersonale in tutte le attività ... Leggi tutto Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza

L'articolo Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Alla luce dell’ultimo DPCM del 10 Aprile Marzo 2020 a partire dal 14 aprile riaprono le attività commerciali individuate nel suddetto provvedimento. A tali esercizi commerciali si applicano le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da coronavirus (Covid-19), già in larga parte attuate nei negozi di alimentari.

Vale la regola generale del distanziamento interpersonale in tutte le attività e le fasi produttive, occorre garantire pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno di due volte al giorno ed all’orario di apertura. È necessario garantire adeguata aerazione naturale e ricambi d’aria.

Tutti i locali debbono predisporre e rendere accessibili sistemi per la disinfezione delle mani. Tali sistemi devono essere disponibili in particolare accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.

Le mascherine debbono essere utilizzate negli ambienti chiusi e laddove non sia possibile garantire il distanziamento sociale.

Assieme alle mascherine è previsto l’uso di guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto in particolare di alimenti e bevande.

Particolare attenzione deve prestarsi agli accessi negli esercizi commerciali anche attraverso l’ampliamento delle fasce orarie; in ogni caso per locali fino a quaranta metri quadri si può accedere una persona alla volta oltre a un massimo di due operatori mentre per locali di dimensioni superiori l’accesso deve regolamentarsi in funzione degli spazi disponibili, ove possibile differenziando percorsi di entrata ed uscita.

Per tutte le altre attività produttive continua ad applicarsi il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del coronavirus negli ambienti di lavoro” del 14 marzo 2020 (clicca qui per visualizzare e scaricare il protocollo integrale con tutti i dettagli).

Ricordiamo che rimane l’obbligo di giustificare gli spostamenti per raggiungere gli esercizi commerciali tramite l’apposito modulo di autodichiarazione (clicca su Modulo Aggiornato al 26 Marzo 2020).

L'articolo Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/coronavirus-riapertura-attivita-commerciali-e-sicurezza/feed/ 0
Modulo Autodichiarazione Spostamenti ai sensi Art. 46 e Art.47 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autodichiarazione-spostamenti-ai-sensi-art-46-e-art-47/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=modulo-autodichiarazione-spostamenti-ai-sensi-art-46-e-art-47 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autodichiarazione-spostamenti-ai-sensi-art-46-e-art-47/#respond Tue, 24 Mar 2020 15:26:23 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1654 Alla luce dell’ultimo DPCM del 22 Marzo 2020 si fanno ancora più stringenti le misure limitative degli spostamenti all’interno di tutto il territorio nazionale. Si precisa che non può assolutamente circolare chi è risultato al Covid 19 o chi è sottoposto, comunque, alla misura della quarantena. Ad oggi gli spostamenti sono giustificati solo per comprovate ... Leggi tutto Modulo Autodichiarazione Spostamenti ai sensi Art. 46 e Art.47

L'articolo Modulo Autodichiarazione Spostamenti ai sensi Art. 46 e Art.47 proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Alla luce dell’ultimo DPCM del 22 Marzo 2020 si fanno ancora più stringenti le misure limitative degli spostamenti all’interno di tutto il territorio nazionale.

Si precisa che non può assolutamente circolare chi è risultato al Covid 19 o chi è sottoposto, comunque, alla misura della quarantena.

Ad oggi gli spostamenti sono giustificati solo per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute o situazioni di necessità (per spostamenti all’interno dello stesso comune).

Gli spostamenti da un comune all’altro sono ammessi solo nei casi di assoluta urgenza.

Cliccate sul seguente pulsante per scaricare il Modulo di Autodichiarazione degli Spostamenti ai sensi Art. 46 e Art. 47. (MODULO AGGIORNATO AL 26 Marzo 2020):

L'articolo Modulo Autodichiarazione Spostamenti ai sensi Art. 46 e Art.47 proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/modulo-autodichiarazione-spostamenti-ai-sensi-art-46-e-art-47/feed/ 0
Emergenza Coronavirus: Attività Sospese, Divieti e Raccomandazioni [ Aggiornato 10 Marzo 2020 ] https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-attivita-sospese-divieti-e-raccomandazioni/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=emergenza-coronavirus-attivita-sospese-divieti-e-raccomandazioni https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-attivita-sospese-divieti-e-raccomandazioni/#respond Sat, 07 Mar 2020 13:06:18 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1608 [Aggiornato 10 Marzo 2020] Emergenza Coronavirus: attività sospese, divieti e raccomandazioni. Vista la situazione di confusione ingenerata dalla situazione di emergenza, e dopo aver già affrontato la tematica inerente al rimborso dei voli cancellati causa coronavirus, vogliamo fornire un nostro contributo alla comprensione di quanto disposto dal nostro Governo. Preliminarmente precisiamo che, come previsto dalla nostra Costituzione, in ... Leggi tutto Emergenza Coronavirus: Attività Sospese, Divieti e Raccomandazioni [ Aggiornato 10 Marzo 2020 ]

L'articolo Emergenza Coronavirus: Attività Sospese, Divieti e Raccomandazioni [ Aggiornato 10 Marzo 2020 ] proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

[Aggiornato 10 Marzo 2020]

Emergenza Coronavirus: attività sospese, divieti e raccomandazioni.

Vista la situazione di confusione ingenerata dalla situazione di emergenza, e dopo aver già affrontato la tematica inerente al rimborso dei voli cancellati causa coronavirus, vogliamo fornire un nostro contributo alla comprensione di quanto disposto dal nostro Governo.

Preliminarmente precisiamo che, come previsto dalla nostra Costituzione, in casi straordinari di necessità ed urgenza, il Governo può adottare provvedimenti provvisori con forza di legge che sono immediatamente esecutivi.

Nell’attuale situazione di emergenza sanitaria il nostro Governo ha ritenuto emanare in data 23 febbraio 2020 il decreto n. 6 cui sono seguite varie disposizioni attuative e da ultime quella dell’8 Marzo  e quella del 9 Marzo. Quest’ultima ha esteso a tutto il territorio nazionale le misure già previste nel DPCM dell’8 Marzo.   

Riassumiamo schematicamente il contenuto delle disposizioni governative ad oggi vigenti in tutto il territorio nazionale. 

Emergenza  Coronavirus: Attività Sospese 🚫

🚫 Ogni spostamento di persone fisiche in entrata ed uscita nonché all’interno del territorio, salvo spostamenti per ragioni di lavoro, salute o necessità. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. In ogni caso, per spostarsi servirà un’autocertificazione —> CLICCA QUI PER SCARICARE IL MODULO.

🚫 Divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus.

🚫 Divieto di ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico in tutto il territorio nazionale. 

🚫 Sospensione eventi e competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, in luoghi pubblici o privati, ad eccezione di eventi e competizioni organizzati da organismi sportivi internazionali, purché a porte chiuse e comunque senza la presenza di pubblico.

🚫 Chiusura impianti sciistici

🚫 Sospensione di scuole di ogni ordine e grado, asili e lezioni universitarie

🚫 Chiusura discoteche, scuole di ballo e pub

🚫 Chiusura sale scommesse, sale giochi e bingo.

🚫 Sospensione manifestazioni, eventi e spettacoli (sia teatrali che cinematografici).

🚫 Chiusura musei e luoghi di cultura.

🚫 Sospensione congressi, riunioni e meeting.

🚫 Sospensione viaggi di istruzione.

🚫 Divieto di permanenza nelle sale d’attesa dei Pronto Soccorsi da parte degli accompagnatori dei pazienti.

🚫 Divieto di cerimonie civili e religiose, ivi incluse quelle funebri.

🚫 Sospensione concorsi pubblici e privati ad eccezione dei casi in cui la valutazione dei candidati effettuata su basi curriculari o in modalità telematica e ad eccezione dei concorsi per il personale sanitario e per il personale della protezione civile. 

🚫 Chiusura medie e grandi strutture di vendita, nonché esercizi commerciali all’interno di centri commerciali e mercati nelle giornate festive e prefestive, ad eccezione farmacie, parafarmcie e generi alimentari. 

🚫 Chiusura palestre, piscine, centri sportivi, centri benessere e centri termali.

🚫 Chiusura centri sociali e centri ricreativi.

Emergenza Coronavirus: Attività Consentite ✅

✅ Attività motorie all’aperto purché venga rispettata la distanza di sicurezza di un metro.

✅ Allenamento di atleti agonisti purché a porte chiuse o comunque senza presenza di pubblico.

✅ Attività commerciali purché vengano evitati assembramenti di persone e venga rispettata la distanza di sicurezza di un metro, pena la sospensione dell’attività.

✅ Luoghi di culto purché venga rispettata la distanza di sicurezza di un metro e vengano evitati assembramenti. 

✅ Servizi di ristorazione dalle 6.00 alle 18.00 solo per servizio dei posti a sedere e purché venga rispettata la distanza di sicurezza di un metro, pena la sospensione dell’attività.

✅ Attività formative a distanza.

Emergenza Coronavirus: Raccomandazioni ⚠

⚠ I visitatori di strutture residenziali per anziani e RSA devono attenersi alle nuove regole dettate dalla direzione sanitaria della struttura per prevenire la diffusione di infezioni.

⚠ Le persone anziane o con patologie croniche ovvero con stati di immunodepressione devono evitare di uscire dalla propria abitazione. 

⚠ Gli spostamenti di tutte le persone fisiche dovranno essere limitati ai soli casi strettamente necessari.

⚠ Ai soggetti con sintomatologia da infezione respiratoria e febbre é fortemente raccomandato di rimanere presso il proprio domicilio e di limitare al massimo i contatti sociali, contattando il proprio medico curante. 

⚠ Nelle pubbliche amministrazioni, nelle aree di accesso alle strutture sanitarie e in tutti i locali aperti al pubblico dovranno essere messe a disposizione degli utenti soluzioni disinfettanti per le mani.

⚠ Chiunque abbia sostato o sia transitato nelle zone a rischio epidemiologico deve darne comunicazione al dipartimento di prevenzione dell’ASP competente ovvero al proprio medico/pediatra.

Emergenza Coronavirus: Attività da Incentivare ✳

✳ Attività didattica a distanza.

✳ Lavoro agile (telelavoro o smart working) anche in assenza di accordi individuali.

Emergenza Coronavirus: Misure Igienico-Sanitarie da Adottare 🏩

🏩 Lavarsi spesso le mani.

🏩 Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute.

🏩 Evitare abbracci e strette di mano.

🏩 Mantenere una distanza interpersonale di almeno un metro.

🏩 Starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie.

🏩 Evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri.

🏩 Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani.

🏩 Non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico.

🏩 Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol.

🏩 Usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si presta assistenza a persone malate.

Vi ricordiamo che tutte le disposizioni adottate in questo periodo di emergenza dal Governo sono immediatamente esecutive e, pertanto, invitiamo ad adeguare lo stile di vita alla normativa attualmente in vigore al fine di evitare spiacevoli conseguenze. 

Infatti, come prevede il DPCM, in caso di mancato rispetto degli obblighi ivi enunciati trova applicazione l’articolo 650 del codice penale il quale prevede che “Chiunque non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragione di giustizia o di sicurezza pubblica, o d’ordine pubblico o d’igiene, é punito, se il fatto non costituisce un più grave reato con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a duecentosei euro”. 

L'articolo Emergenza Coronavirus: Attività Sospese, Divieti e Raccomandazioni [ Aggiornato 10 Marzo 2020 ] proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-attivita-sospese-divieti-e-raccomandazioni/feed/ 0
Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-e-rimborso-volo/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=emergenza-coronavirus-e-rimborso-volo https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-e-rimborso-volo/#respond Mon, 02 Mar 2020 11:25:21 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1554 Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo: Alcune Premesse Riteniamo utile fornire qualche delucidazione, rispondendo allo stesso tempo a molteplici quesiti che negli ultimi giorni, con il dilagare dell’allarme “coronavirus”, giungono al nostro studio. In particolare ci riferiamo alla possibilità di ottenere il rimborso per voli acquistati e non usufruiti a causa della contingente situazione di “allarme”. Preliminarmente riteniamo ... Leggi tutto Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo

L'articolo Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo: Alcune Premesse

Riteniamo utile fornire qualche delucidazione, rispondendo allo stesso tempo a molteplici quesiti che negli ultimi giorni, con il dilagare dell’allarme “coronavirus”, giungono al nostro studio. In particolare ci riferiamo alla possibilità di ottenere il rimborso per voli acquistati e non usufruiti a causa della contingente situazione di “allarme”.

Preliminarmente riteniamo utile lanciare un monito a non lasciarsi trasportare dall’onda social che, oltre a creare virologi ad ogni angolo, produce anche esperti di “rimborsistica”, ovvero l’arte di fare intendere che sia possibile ottenere un qualunque rimborso purché siano in tanti a chiederlo e ciò indipendentemente dalla sussistenza o meno di tale diritto.

Quali sono le regole a tutela di chi acquista un biglietto aereo?

In realtà le regole a tutela del viaggiatore e, specificatamente, di chi acquista un biglietto aereo sono chiare e non si prestano a particolari interpretazioni costruttive.

Allorché acquistiamo un biglietto aereo, concludiamo un contratto che prevede anche l’ipotesi di modifica o meno delle condizioni o date di viaggio e le politiche di rimborso.

Normalmente i biglietti più economici non prevedono una ipotesi di rimborso in caso di rinuncia al volo.
Discorso diverso é se il volo non parte.

Se il volo non parte a causa dell’emergenza “coronavirus”?

Se il volo non parte, e la colpa è addebitabile al vettore, oltre al rimborso abbiamo diritto ad un indennizzo che varia a seconda della lunghezza della tratta. Mentre se per ipotesi il volo non dovesse partire a causa dell’emergenza “coronavirus”, trattandosi di causa di forza maggiore non imputabile alla compagnia, si avrebbe diritto solo al rimborso.

È l’ipotesi di quei voli con destinazioni in Paesi che non consentono l’ingresso ad italiani come avverrà, ad esempio, dal primo marzo in Israele.

Se il volo parte regolarmente ma noi, per cause indirettamente riconducibili al “coronavirus”, non partiamo?

Allo stato attuale gli aerei viaggiano regolarmente almeno sul territorio nazionale. Pertanto, se la compagnia esegue la prestazione acquistata noi siamo tenuti alla controprestazione ovvero al pagamento del prezzo.

Se poi per ragioni di opportunità (chiusi in casa pensiamo di essere più al sicuro) o per ragioni slegate dall’acquisto del volo (l’incontro di calcio che dovevamo vedere non sarà più aperto al pubblico) decidiamo di non volare, possiamo richiedere il rimborso delle tasse che abbiamo pagato con l’acquisto del biglietto aereo ma nulla più.

Se il mio biglietto é coperto da assicurazione di viaggio?

Ovviamente quanto sopra detto non troverebbe alcuna applicazione se al momento dell’acquisto avessimo sottoscritto una assicurazione di viaggio che ordinariamente viene sempre proposta.

Le superiori regole potrebbero trovare delle eccezioni laddove intervenisse una disciplina normativa che regoli anche tale aspetto legato alla situazione di eccezionalità da “coronavirus” o allorché i singoli vettori ritenessero di fare “concessioni” a favore del viaggiatore per una propria scelta di politica aziendale, come avvenuto con Trenitalia.

Ma in tali eventualità, come sottolineato, saremmo comunque in un campo diverso dal diritto al rimborso che non può essere preteso laddove non fondato su diritti contrattualmente o normativamente disciplinati.

L'articolo Emergenza Coronavirus e Rimborso Volo proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/emergenza-coronavirus-e-rimborso-volo/feed/ 0
Separazione Coniugale e Alternanza in Casa Familiare https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-separazione-coniugale-e-alternanza-casa-familiare/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=lavvocato-risponde-separazione-coniugale-e-alternanza-casa-familiare https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-separazione-coniugale-e-alternanza-casa-familiare/#respond Fri, 20 Dec 2019 17:17:00 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1518 La collocazione dei figlio minori in caso di separazione coniugale: il quesito del nostro Follower Per la tanto attesa rubrica “L’Avvocato Risponde”, questo mese vogliamo rispondere al quesito di un nostro caro follower il quale ci chiede se nel procedimento di separazione coniugale (vuoi saperne di più sulla separazione coniugale? Leggi quest’altro nostro articolo) sia possibile optare ... Leggi tutto Separazione Coniugale e Alternanza in Casa Familiare

L'articolo Separazione Coniugale e Alternanza in Casa Familiare proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

La collocazione dei figlio minori in caso di separazione coniugale: il quesito del nostro Follower

Per la tanto attesa rubrica “L’Avvocato Risponde”, questo mese vogliamo rispondere al quesito di un nostro caro follower il quale ci chiede se nel procedimento di separazione coniugale (vuoi saperne di più sulla separazione coniugale? Leggi quest’altro nostro articolo) sia possibile optare per la collocazione dei figli minori presso la casa familiare, con loro assistenza a turnazione da parte dei genitori.

Abbiamo ritenuto molto interessante tale quesito perché, senza dubbio, introduce un argomento innovativo. Infatti, generalmente salvo eccezioni, nei procedimenti di separazione tra coniugi, la casa familiare viene assegnata al genitore con cui convivono i figli minori.

Però la risposta al quesito del nostro follower, in merito alla separazione coniugale e alternanza in casa familiare, è certamente affermativa.

Separazione coniugale e alternanza in casa familiare: il nostro parere

Infatti, nell’ipotesi di separazione consensuale, i coniugi possono prevedere tra le condizioni il cosiddetto “collocamento alternato”, ovvero l’affido condiviso con alternanza dei genitori: in questi casi si stabilisce che i figli minorenni siano affidati congiuntamente ad entrambi i genitori e che gli stessi vengano collocati presso la casa familiare, prevedendo altresì una turnazione settimanale di mamma e papà

Di fatto tale pattuizione permette ai figli di continuare a vivere nell’ambiente domestico dove sono cresciuti mentre i genitori alternano la loro presenza in casa.

Ovviamente sarà possibile optare per tale soluzione ove la stessa non contrasti con gli interessi dei minori. Alcuni Tribunali italiani hanno già avallato questa forma di collocamento ritenendola nei casi di specie non lesiva degli interessi dei minori coinvolti.

Certamente le condizioni di separazione vanno valutate caso per caso e riteniamo che, in questa delicata operazione di valutazione, la consulenza di un legale di fiducia sia fondamentale. 

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci

L'articolo Separazione Coniugale e Alternanza in Casa Familiare proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-separazione-coniugale-e-alternanza-casa-familiare/feed/ 0
L’Avvocato Risponde: Divieto di Relazione tra Colleghi di Lavoro https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-divieto-di-relazione-tra-colleghi-di-lavoro/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=lavvocato-risponde-divieto-di-relazione-tra-colleghi-di-lavoro https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-divieto-di-relazione-tra-colleghi-di-lavoro/#respond Wed, 20 Nov 2019 09:38:12 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1499 Divieto di relazione tra colleghi di lavoro, il punto di vista dei nostri Avvocati.  In questi giorni molti di voi, avendo letto la notizia del licenziamento del CEO di una nota catena di fast food per aver intrattenuto una relazione amorosa con una sottoposta, ci hanno chiesto di scrivere di questo argomento. Pertanto, sebbene non vi abbiamo ... Leggi tutto L’Avvocato Risponde: Divieto di Relazione tra Colleghi di Lavoro

L'articolo L’Avvocato Risponde: Divieto di Relazione tra Colleghi di Lavoro proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Divieto di relazione tra colleghi di lavoro, il punto di vista dei nostri Avvocati. 

In questi giorni molti di voi, avendo letto la notizia del licenziamento del CEO di una nota catena di fast food per aver intrattenuto una relazione amorosa con una sottoposta, ci hanno chiesto di scrivere di questo argomento.

Pertanto, sebbene non vi abbiamo ancora invitato a mandarci i quesiti di questo mese, in via del tutto eccezionale lanciamo un nuovo numero della rubrica “L’Avvocato Risponde”, rubrica tanto amata dai nostri più affezionati followers! 

Andiamo subito al dunque.

Abbiamo avuto tutti modo di apprendere della scelta di una famosissima catena di fast food statunitense di licenziare il proprio CEO dopo aver scoperto che lo stesso avesse intrattenuto una relazione consensuale con una dipendente della società.

Molti sono gli interrogativi che questa vicenda ha destato ma senza dubbio quello che interessa maggiormente ai nostri followers è capire se anche in Italia sussiste il medesimo divieto di intrattenere relazioni tra colleghi.

Preliminarmente va precisato che il divieto in questione non riguarda una legge degli Stati Uniti ma un regolamento interno della società datrice di lavoro. La relazione incriminata avrebbe infatti cozzato con una norma interna contenuta nel regolamento aziendale.

Anche in Italia non esiste una legge che vieti ai lavoratori di intrattenere relazioni amorose consenzienti con i propri colleghi; invece possono sussistere delle norme interne alle aziende che possono limitare questo tipo di relazioni.

A tal proposito è interessante sapere che secondo indagini statistiche, le aziende italiane tollerano molto più delle aziende estere i rapporti parentali e/o affettivi al loro interno, prevedendo solo in alcuni casi limitazioni e/o divieti ai predetti rapporti.

Sulla legittimità di tali eventuali limitazioni va detto che, per dare un giudizio di liceità delle stesse, occorrerebbe esaminare e valutare caso per caso.

Senza dubbio possono essere “incriminate” quelle relazioni che compromettono a titolo esemplificativo la redditività del lavoratore, la sicurezza dello stesso o di terzi, la serenità sul luogo di lavoro ecc.

Il lavoratore, infatti, a nostro parere, non può subire un procedimento disciplinare per il solo fatto di aver intrapreso una relazione consenziente con un/una collega ma potrà subirlo se tale relazione va a minare il proprio rapporto di lavoro con l’azienda.

Chiaramente le superiori considerazioni mutano allorquando ci si trovi di fronte ad una relazione non consenziente, ovvero nel caso molestie sul luogo di lavoro: tali atteggiamenti devono essere condannati e gli autori certamente puniti.

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.

L'articolo L’Avvocato Risponde: Divieto di Relazione tra Colleghi di Lavoro proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-divieto-di-relazione-tra-colleghi-di-lavoro/feed/ 0
L’Avvocato Risponde: Rimborso Polizza Mutuo https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-rimborso-polizza-mutuo/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=lavvocato-risponde-rimborso-polizza-mutuo https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-rimborso-polizza-mutuo/#respond Tue, 08 Oct 2019 16:23:15 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1476 Rimborso Polizza Mutuo: il nostro punto di vista. Eccoci! Dopo la pausa estiva riprendiamo con la nostra consueta rubrica “L’Avvocato Risponde”. Questo mese rispondiamo al quesito di un nostro follower il quale vuole sapere se, nel caso di estinzione anticipata o di rinnovo del contratto di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio, abbia diritto a ... Leggi tutto L’Avvocato Risponde: Rimborso Polizza Mutuo

L'articolo L’Avvocato Risponde: Rimborso Polizza Mutuo proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

Rimborso Polizza Mutuo: il nostro punto di vista.

Eccoci! Dopo la pausa estiva riprendiamo con la nostra consueta rubrica “L’Avvocato Risponde”.

Questo mese rispondiamo al quesito di un nostro follower il quale vuole sapere se, nel caso di estinzione anticipata o di rinnovo del contratto di finanziamento con cessione del quinto dello stipendio, abbia diritto a qualche tipo di rimborso.

Il quesito è molto interessante perché ci permette di fare chiarezza su un argomento molto “gettonato”.

Spesso chi ha contratto un finanziamento con cessione del quinto dello stipendio, dopo qualche tempo, ha l’esigenza di rinnovare detto contratto oppure di estinguere anticipatamente il residuo dell’importo finanziato in un’unica soluzione. 

Cosa accade in questi casi?

Ebbene il soggetto che estingue o rinnova il finanziamento deve sapere che può aver diritto a vedersi rimborsare delle somme che ha pagato anticipatamente per tutto il periodo stabilito nel contratto. Invero egli può aver diritto a vedersi rimborsare una quota delle commissioni finanziarie e di intermediazione ma anche una quota del premio assicurativo.

Vi sono delle regole specifiche per calcolare con esattezza gli importi da rimborsare al consumatore e spesso tali importi risultano essere considerevoli.

Ci preme sottolineare che, in linea di massima, lo stesso principio vale anche nel caso di mutuo. Infatti allorquando il mutuatario vada ad estinguere anticipatamente il contratto predetto, versando la somma mutuata residua anticipatamente, lo stesso avrà diritto a vedersi rimborsare il premio assicurativo residuo.

Chiaramente gli istituti di credito dovrebbero farsi parte attiva affinché il consumatore possa ottenere i rimborsi predetti. Nei casi in cui ciò non accade, l’interessato dovrà richiedere, anche a mezzo di assistenza professionale, quanto spettantegli.

Per maggiori informazioni sul Rimborso Polizza Mutuo e casi affini, non esitate a contattarci.

L'articolo L’Avvocato Risponde: Rimborso Polizza Mutuo proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/lavvocato-risponde-rimborso-polizza-mutuo/feed/ 0
Attenti ai Mark Caltagirone del Web: le Insidie dei Falsi profili sui Social Media https://www.studiolegalemaggiobarone.it/attenti-ai-mark-caltagirone-del-web-insidie-falsi-profili-social-media/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=attenti-ai-mark-caltagirone-del-web-insidie-falsi-profili-social-media https://www.studiolegalemaggiobarone.it/attenti-ai-mark-caltagirone-del-web-insidie-falsi-profili-social-media/#respond Fri, 31 May 2019 09:41:54 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1245 I recenti fatti di cronaca o più realmente di gossip, l’affare Mark Caltagirone su tutti, ci danno spunto per affrontare un problema molto frequente che può toccare ciascun utente dei social network e comportare fastidi e problemi piuttosto che popolarità o guadagni come avviene per qualcun altro; le insidie dei falsi profili sui social media. ... Leggi tutto Attenti ai Mark Caltagirone del Web: le Insidie dei Falsi profili sui Social Media

L'articolo Attenti ai Mark Caltagirone del Web: le Insidie dei Falsi profili sui Social Media proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

I recenti fatti di cronaca o più realmente di gossip, l’affare Mark Caltagirone su tutti, ci danno spunto per affrontare un problema molto frequente che può toccare ciascun utente dei social network e comportare fastidi e problemi piuttosto che popolarità o guadagni come avviene per qualcun altro; le insidie dei falsi profili sui social media.

Creare un profilo falso su Facebook di una persona non esistente non è di per sé reato, lo diventa se lo si usa per commettere illeciti.

La creazione di un fake per infastidire un’altra persona in chat fa scattare una condanna penale per molestie; quando il comportamento diventa insistente e ripetuto, anche se per lassi di tempo non particolarmente protratti, si può incorrere nel reato di stalking.

Creare un profilo falso su Facebook può essere illecito anche quando, al fine di “conquistare” una ragazza, le si fa credere di rivestire particolari ruoli o di essere una persona che non si è.

Per la Corte di cassazione è reato anche spacciarsi per single quando si è sposati (sentenza n. 34.800 del 15 giugno 2016); così come integra reato anche soltanto utilizzare come foto del proprio profilo Facebook l’immagine di un’altra persona, come ha stabilito la Suprema corte con la sentenza n. 4.413 del 10 ottobre 2017.

Più spesso le falsificazioni delle identità passano attraverso la commissione di altri reati come la truffa.

Esistono dei campanelli di allarme che ci possono aiutare a scovare un profilo fake.

Profilo Facebook con foto falsa o assente

Come prima cosa diffidare dai profili privi di foto mentre per verificare la autenticità della foto profilo si può effettuare una ricerca tramite Google Immagini.

Amici dell’account Facebook falso

Un altro indizio su come scoprire un profilo Facebook falso consiste nel verificare gli amici. Solitamente gli account falsi non hanno nessun amico o pochissimi in comune con la “vittima” ed invece hanno persone sparse per tutto il mondo senza nessun gruppo definito e senza una specifica zona geografica.

Poche Informazioni di identità

Spesso i profili falsi su Facebook non hanno o per lo meno forniscono poche informazioni personali, infatti di solito chi ha intenzione di creare un account falso su Facebook cerca di dare meno info possibili sulla sua identità lasciando la maggior parte o tutti gli spazi in bianco.

Bacheca Facebook vuota o quasi

Anche questo potrebbe essere un valido indizio per capire se un account Facebook è falso.

Troppe domande nella bacheca

Se nella bacheca del falso profilo di Facebook ci sono tante domande postate da svariati utenti del tipo “Chi ti conosce? Ma chi sei ? Posso sapere chi sei ?” in questo caso quasi sicuramente si tratta di un fake.

Mai aver fretta di concedere l’amicizia

Da ultimo un consiglio: se si ha il sospetto che un profilo Facebook non sia vero è necessario non essere frettolosi a concedere l’amicizia e ad entrare in contatto con lo stesso.

Quando però l’account fake è entrato già nel tuo profilo virtuale e rischia di provocare danni anche nella tua vita reale non esitare a rivolgerti ad un legale che possa indicarti quali strumenti mettere in atto per difenderti e fare punire il colpevole.

L'articolo Attenti ai Mark Caltagirone del Web: le Insidie dei Falsi profili sui Social Media proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/attenti-ai-mark-caltagirone-del-web-insidie-falsi-profili-social-media/feed/ 0
Separazione dei Coniugi: 3 “consigli d’oro” https://www.studiolegalemaggiobarone.it/separazione-dei-coniugi-3-consigli-doro/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=separazione-dei-coniugi-3-consigli-doro https://www.studiolegalemaggiobarone.it/separazione-dei-coniugi-3-consigli-doro/#respond Fri, 24 May 2019 07:39:57 +0000 https://www.studiolegalemaggiobarone.it/?p=1233 “Non ho mai saputo cosa fosse la vera felicità fino a quando mi sono sposato. E a quel punto era troppo tardi” (Max Kauffman). È il tragicomico ritratto di gran parte delle coppie sposate che probabilmente un giorno inizieranno a porsi delle domande sull’opportunità o meno di proseguire il rapporto coniugale posto in essere con ... Leggi tutto Separazione dei Coniugi: 3 “consigli d’oro”

L'articolo Separazione dei Coniugi: 3 “consigli d’oro” proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>

“Non ho mai saputo cosa fosse la vera felicità fino a quando mi sono sposato. E a quel punto era troppo tardi” (Max Kauffman).

È il tragicomico ritratto di gran parte delle coppie sposate che probabilmente un giorno inizieranno a porsi delle domande sull’opportunità o meno di proseguire il rapporto coniugale posto in essere con il matrimonio.

Oggi vogliamo darvi 3 “consigli d’oro” per affrontare al meglio la separazione dal vostro partner; prima però sarà necessario fornire qualche nozione di base e distinguere tra separazione consensuale, separazione giudiziale e negoziazione assistita.

Separazione dei coniugi: consensuale o giudiziale?

Se i coniugi sono d’accordo sulle principali condizioni riguardanti la fine del loro rapporto allora la legge permette loro di procedere con la separazione di tipo consensuale

Vediamo in generale quali sono le peculiarità di tale procedura:

  • si basa su condizioni frutto di accordi dei coniugi e non imposte dal giudice, il quale si
    limita generalmente ad una verifica e omologazione degli stessi;
  • dà la possibilità ai coniugi di farsi assistere da un solo avvocato;
  • l’accordo di separazione può essere rivisto al successivo procedimento di divorzio;
  • implica dei costi giudiziari assai più contenuti rispetto ad un procedimento contenzioso;
  • consente di ottenere il provvedimento giudiziale in pochi mesi.

Se invece i coniugi non riescono a trovare un accordo sulle condizione di separazione o vi sono altre tipologie di difficoltà, l’unica via percorribile è quella della separazione giudiziale

Anche qui diamo uno sguardo alle caratteristiche principali di tale procedura:

  • si instaura tramite ricorso un procedimento giudiziario che può protrarsi per anni;
  • gli aspetti rilevanti che la coppia è tenuta ad affrontare sono regolati dal giudice;
  • potrà essere chiesto l’addebito;
  • è indispensabile che i coniugi si rivolgano ognuno ad un proprio legale.

E la negoziazione assistita?

Questo procedimento semplificato rappresenta un’alternativa al Tribunale e necessita che i coniugi siano d’accordo sulle condizioni di separazione.

Nel procedimento di negoziazione ciascun coniuge deve essere assistito da un proprio legale.

Sarà onere degli avvocati trasmettere l’accordo raggiunto al Pubblico Ministero, che, qualora non vi siano irregolarità, darà il nullaosta oppure l’autorizzazione (nel caso in cui i coniugi abbiano figli minorenni o portatori di handicap psichici o fisici gravi ovvero economicamente non autosufficienti).

Successivamente l’accordo verrà trasmesso, sempre a cura degli avvocati, all’ufficiale dello stato civile del Comune dove il matrimonio è stato celebrato per le annotazioni del caso.

Solo nel caso in cui il PM neghi la propria autorizzazione, allora la pratica verrà inoltrata al Presidente del Tribunale che convocherà le parti in udienza.

Separazione dei Coniugi: i nostri 3 Consigli d’oro

Partendo dal presupposto che tre sono le principali questioni su cui verte inevitabilmente l’attenzione di entrambi i coniugi in fase di separazione ovvero affidamento dei figli, diritto al mantenimento e assegnazione della casa coniugale, ecco a voi i 3 consigli d’oro che, sulla base della nostra esperienza, sentiamo di dovervi offrire per affrontare al meglio la separazione.

1. Agire in maniera ponderata

“A ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria” (Isaac Newton)

Prima di intraprendere qualsiasi azione tenete conto delle conseguenze non solo relazionali ma anche civili e penali che possono derivarne.

Ciò che ritenete giusto per voi non sempre lo è per gli altri e soprattutto per la Legge.

2. Non usare i figli per giochi di potere

È importante che i figli siano tenuti al di fuori dalle dispute e dalle contrattazioni e che i loro diritti non divengano oggetto dei giochi di potere dei genitori.

Spesso una separazione porta a far perdere di vista le esigenze dei figli; invece è importante che, nonostante le difficili condizioni, i coniugi continuino ad avere un rapporto corretto e rispettoso per quel che riguarda la loro comune responsabilità di genitori.

3. Informarsi bene sui propri diritti

Una separazione inevitabilmente pone in essere dei cambiamenti: dall’assegnazione della casa familiare all’affidamento e mantenimento dei figli.

Non sempre però si è in grado di conoscere e spesso anche riconoscere i diritti propri e altrui.

La consulenza di un legale è fondamentale per aiutarvi a chiarire tanti dubbi e ad affrontare con maggiore sicurezza, convenienza e serenità gli aspetti che investono inevitabilmente una coppia che ha scelto di separarsi.

Del resto “se c’è qualche deterrente realistico per il matrimonio è il fatto che non puoi permetterti un divorzio” (Jack Nicholson).

L'articolo Separazione dei Coniugi: 3 “consigli d’oro” proviene da Studio Legale Maggio Barone.

]]>
https://www.studiolegalemaggiobarone.it/separazione-dei-coniugi-3-consigli-doro/feed/ 0