RICORSO ESAME AVVOCATO 2018-2019

Ricorso Esame Avvocato 2018-2019: quando conviene presentare il ricorso al TAR, come accedere agli atti e modulistica per procedere con il ricorso..

È ormai risaputo che l’elaborato scritto (a proposito, qui trovi una guida pratica per affrontarlo al megliodell’esame di abilitazione alla professione forense è uno scoglio non facilmente superabile. Ogni anno infatti molti candidati che mirano ad acquisire l’abilitazione, quale meritato traguardo dopo anni di studio e di sacrifici, si vedono protagonisti di molteplici ricorsi al T.A.R.. Come per il Ricorso Esame Avvocato 2017 / 2018, anche quest’anno abbiamo preparato una breve guida. 

Ricorso Esame Avvocato 2018-2019: I motivi principali per i quali è possibile fare ricorso 

 

Le motivazioni, per le quali é lecito presentare il ricorso per l’esame avvocato 2018-2019 nei vari tribunali amministrativi regionali, sono così riassumibili:

  • Valutazione con punteggio basso senza motivazione

    Le Commissioni di esame hanno valutato negativamente gli elaborati senza fornire una adeguato giudizio valutativo. Con diverse sentenze dei T.A.R. è stato affermato il principio secondo il quale non sarebbe sufficiente il mero voto numerico, (T.A.R. Sicilia, Catania, Sez. IV, 3 ottobre 2016, n. 2395; T.A.R. Salerno – Campania, sez II, 14 settembre 2016, n. 574). La commissione nella sua attività di correzione degli elaborati dovrebbe annotare le osservazioni positive o negative nei vari punti di ciascun elaborato, le quali costituiscono motivazione del voto che viene espresso con un numero pari alla somma dei voti espressi dai singoli componenti, così come evidenziato nella pronuncia del Consiglio di Giustizia Amministrativa per la Regione Siciliana, ordinanza 02/05/2017 n° 206.

  • Violazione dell’anonimato nella procedura d’esame.

    Il principio dell’anonimato dei concorsi pubblici rappresenta una garanzia del funzionamento del meccanismo meritocratico. In particolare i criteri direttivi fissati dalla Commissione Centrale, per salvaguardare l’anonimato dei candidati, impongono un obbligo di “congruo rimescolamento” delle buste contenenti gli elaborati, prima dell’assegnazione delle stesse alle Sottocommissioni. A conferma dell’illegittimità della procedura seguita da alcune Corti di appello, è giunta la decisione del T.A.R. Calabria – Catanzaro, Sez. II, 22 agosto 2017, n. 317, che ha ritenuto l’omissione della predetta pratica sufficiente per disporre il riesame degli elaborati.

  • Mancata dimostrazione della copiatura.

    ll Tar Campania – Napoli, Sez. VIII con la sent. n. 2278/2018 ha riammesso alle prove orali la ricorrente esclusa per aver inserito nel proprio elaborato una procura alle liti uguale a quella di altro candidato, osservando che l’identità della procura alle liti, essendo una esposizione di formule di stile standard, non può dimostrare la copiatura del tema. 
Anche il Consiglio di Stato, sezione IV, con ordinanza n. 5248 del 2015, ha asserito che le trascrizioni di brani giurisprudenziali, tratti da codici commentati ammessi, non appaiono idonee a dimostrare la copiatura del tema, occorrendo verificare la presenza o meno di autonome osservazioni del candidato sul tema. E ancora, in ordine all’ipotesi di copiatura reciproca il T.A.R. Campania – Sez. VIII, con sentenza n.4348 del 2017 ha chiarito che è illegittimo il provvedimento di esclusione di entrambi i candidati i cui elaborati siano risultati in parte identici, laddove esistano degli elementi idonei a palesare chi fra i due sia stato il soggetto attivo della copiatura.

 

Ricorso Esame Avvocato 2018-2019: Come e quando proporre Ricorso

 
  • Recarsi presso la Corte di Appello competente e compilare il modello di istanza di accesso agli atti da presentare alla Segreteria competente. In tal modo sarà possibile prendere visione dei compiti corretti.
 NB: le adesioni per il ricorso esame avvocato 2018-2019 dovranno perfezionarsi entro e non oltre 20 gg. dal termine per la presentazione del ricorso.
 
Ricorso Esame Avvocato 2018 / 2019

PercHÉ Sceglierci?

ProfessionalitÀ

La nostra squadra è composta da un mix di avvocati esperti e giovani che sapranno consigliarvi su ogni questione relativa alla vostra pratica attraverso collaudate sinergie con professionisti esterni allo studio, creando così un percorso nel quale verranno esaminate tutte le possibilità operative per la soddisfazione dei vostri interessi.

CHIAREZZA

L’attività dello Studio Legale Maggio Barone, con sedi a Modica e Milano, si caratterizza per la massima chiarezza sia nella gestione della pratica affidata dal cliente, il quale viene costantemente informato di ogni avvenimento che lo riguardi, sia nella determinazione dei compensi professionali, che vengono sempre stabiliti in via anticipata senza, quindi, successive sorprese.

DINAMICITÀ

Lo Studio Legale Maggio Barone, conscio dell’importanza di una assistenza professionale che sia al tempo stesso rapida ed efficace, presta il proprio contributo per la risoluzione dei problemi giuridici anche attraverso la consulenza legale in video conferenza o comodi quesiti tramite e-mail, garantendo quindi la tradizionale assistenza legale di esperti professionisti ed, al contempo, i vantaggi di tempo e di costi dei moderni mezzi di comunicazione.