studio-legale-mb
Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza

Coronavirus: Riapertura Attività Commerciali e Sicurezza

Alla luce dell’ultimo DPCM del 10 Aprile Marzo 2020 a partire dal 14 aprile riaprono le attività commerciali individuate nel suddetto provvedimento. A tali esercizi commerciali si applicano le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da coronavirus (Covid-19), già in larga parte attuate nei negozi di alimentari.

Vale la regola generale del distanziamento interpersonale in tutte le attività e le fasi produttive, occorre garantire pulizia e igiene ambientale con frequenza almeno di due volte al giorno ed all’orario di apertura. È necessario garantire adeguata aerazione naturale e ricambi d’aria.

Tutti i locali debbono predisporre e rendere accessibili sistemi per la disinfezione delle mani. Tali sistemi devono essere disponibili in particolare accanto a tastiere, schermi touch e sistemi di pagamento.

Le mascherine debbono essere utilizzate negli ambienti chiusi e laddove non sia possibile garantire il distanziamento sociale.

Assieme alle mascherine è previsto l’uso di guanti “usa e getta” nelle attività di acquisto in particolare di alimenti e bevande.

Particolare attenzione deve prestarsi agli accessi negli esercizi commerciali anche attraverso l’ampliamento delle fasce orarie; in ogni caso per locali fino a quaranta metri quadri si può accedere una persona alla volta oltre a un massimo di due operatori mentre per locali di dimensioni superiori l’accesso deve regolamentarsi in funzione degli spazi disponibili, ove possibile differenziando percorsi di entrata ed uscita.

Per tutte le altre attività produttive continua ad applicarsi il “Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del coronavirus negli ambienti di lavoro” del 14 marzo 2020 (clicca qui per visualizzare e scaricare il protocollo integrale con tutti i dettagli).

Ricordiamo che rimane l’obbligo di giustificare gli spostamenti per raggiungere gli esercizi commerciali tramite l’apposito modulo di autodichiarazione (clicca su Modulo Aggiornato al 26 Marzo 2020).

Condividi Articolo

Altri Articoli:

Sciacquone Rumoroso: Condannato a Risarcire i Vicini

E’ risaputo che i rapporti di vicinato costituiscono l’area principale di controversie, specie laddove il diritto di proprietà viene inteso oltremodo. Se è vero infatti che il proprietario ha diritto di godere e disporre delle cose in modo pieno ed esclusivo, è altrettanto vero che ciò può avvenire entro i limiti e con l’osservanza degli obblighi stabiliti dall’ordinamento giuridico.

Continua a leggere »
Responsabilità Albergatore Lesioni Cliente

Responsabilità Albergatore Lesioni Cliente – Interessante Sentenza

In occasione di un banchetto nuziale, un bambino, figlio di uno dei commensali, veniva affidato a due animatrici incaricate dagli sposi di occuparsi di un gruppo di 12 minori.

Durante la serata, il gruppo di ragazzini si trasferiva, a cura delle animatrici e del personale della struttura, dalla sala riservata ad un campetto di calcio esterno sempre di pertinenza della struttura…

Continua a leggere »