Acquisto Auto Usata e Bollo Auto

L’Avvocato Risponde: Acquisto Auto Usata e Bollo Auto

Per la consueta rubrica “L’Avvocato Risponde” questo mese abbiamo deciso di rispondere al quesito di un nostro follower il quale vuole sapere se, nel caso in cui venga acquistata un’auto usata da un venditore privato, obbligato a pagare il bollo auto relativo all’anno in cui è avvenuto il trasferimento di proprietà sia l’acquirente o il venditore.

La questione è molto interessante perché nel caso in cui non venga assolto l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica spesso, anche a distanza di tempo, all’ignaro obbligato inadempiente può essere notificata la tanto temuta cartella di pagamento da parte dell’agente di riscossione.

Ma vediamo di fare chiarezza.

Preliminarmente occorre precisare che il bollo auto è una tassa annuale dovuta da tutti i proprietari dei veicoli iscritti al PRA, indipendentemente dal fatto che i veicoli vengano fatti circolare o meno. La tassa predetta deve essere pagata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza; quindi, a titolo esemplificativo, se il bollo auto scade ad agosto, il pagamento dovrà essere effettuato entro il 30 settembre di ciascun anno.

Per capire a chi spetta pagare il bollo auto relativo all’anno in cui il veicolo usato viene venduto/acquistato da un venditore privato, è necessario individuare chi al PRA risulta l’effettivo proprietario del mezzo l’ultimo giorno del mese successivo a quello in cui scade il bollo auto: sarà costui ad essere obbligato ad effettuare il versamento.

Pertanto nello specifico, se nel momento in cui si perfeziona il passaggio di proprietà è già trascorso il termine ultimo per pagare la tassa automobilistica, obbligato al versamento sarà il venditore che al PRA risultava effettivo proprietario l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza del bollo auto. Se, viceversa, il veicolo viene venduto quando non è ancora trascorso il termine ultimo per regolare il pagamento, questo sarà dovuto dall’acquirente perché sarà costui a risultare proprietario del veicolo il trentesimo giorno successivo a quello di scadenza del bollo.

L’eventuale cartella di pagamento dovrà quindi essere indirizzata a colui il quale al PRA risulta il legittimo proprietario del veicolo l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza della tassa automobilistica. Un caso a sé rappresenta l’ipotesi di acquisto di un’auto usata da un concessionario…. ma di questo magari parleremo un’altra volta!

Per maggiori informazioni non esitate a contattarci.

Ti E' Piaciuto questo Articolo? Condividilo!

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su pinterest
Condividi su linkedin
Condividi su print

Altri Articoli: